Gli spessimetri sono semplici strumenti di misurazione che vengono utilizzati nelle officine professionali e nei garage domestici. Come usarli? Quando saranno utili? Come scegliere il miglior spessimetro?

compra in Rotopino.it
Calibro a spessori Yato YT-7220
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
6 giorni
20,34 IVA inclusa
Spessimetro x 20 Topex 97X272
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
6 giorni
18,05 IVA inclusa

Spessimetro - applicazione

 

Gli spessimetri misurano la distanza tra due elementi vicini tra loro. Anche le persone inesperte possono gestire le misurazioni con gli spessimetri. Sono inestimabili durante i lavori di riparazione sulle auto. Con il loro aiuto, misureremo i giochi dei cuscinetti e delle valvole del motore.
Si riveleranno utili anche durante l'ispezione e la regolazione della distanza tra gli elettrodi della candela in una sega a benzina o in un tosaerba. Gli spessimetri consentono di misurare la larghezza degli spazi e dei giochi tra le superfici con elevata precisione e accuratezza. Oltre che per l'officina auto, sono perfette anche per i lavori edili, dove è estremamente importante mantenere la giusta distanza tra gli elementi.

 

Come misurare con uno spessimetro?

 

Gli spessimetri a lamelle più popolari sembrano coltelli da penna. Sono costituiti da un insieme di lamiere calibrate di diverso spessore. Le ante sono montate su un asse mobile. Tutte le piastre possono essere nascoste nell'alloggiamento, rendendo il dispositivo molto maneggevole e non occupando molto spazio.
Lo spessore delle lamelle successive, dette anche foglioline, differisce solitamente di 0,5 mm. A seconda del modello dello spessimetro, il campo di misura può essere compreso tra 0,03 mm e 2 mm.
La misurazione con uno spessimetro consiste nel posizionare fogli successivi dell'utensile nell'intercapedine fino a quando non è impossibile posizionare un altro foglio più spesso. Ora è sufficiente leggere il risultato dal foglio illustrativo. La fessura è larga quanto l'ultima lama che può entrarci.

 

 

Tipi di spessimetri

 

 

Esistono due tipi fondamentali di spessimetri:
La lamellare è la più comune e presenta lamelle di diverso spessore. In questo caso, il risultato della misurazione può essere letto sia quando l'utensile viene rimosso dalla fessura, sia quando viene inserito nella stessa.il secondo tipo sono spessimetri a cuneo. Come suggerisce il nome, sono sotto forma di cunei allungati. La scala di misurazione posta su di essi permette di leggere il risultato. L'uso di uno spessimetro a cuneo richiede più spazio, quindi non funzionerà in luoghi molto ristretti dove la libertà di movimento è significativamente limitata.Tra gli spessimetri puoi trovare anche i modelli di valvole, che sono più spesso utilizzati per regolare le valvole sulle moto. Sono disponibili anche modelli elettronici che consentono il monitoraggio della temperatura ambiente e dell'ampiezza della fessura. Gli spessimetri delle alette si possono trovare anche nei nastri. Hanno la forma di un lungo nastro avvolto su una bobina. Sono realizzati in acciaio inossidabile molto resistente.

 

Cosa cercare quando si sceglie uno spessimetro?

 

 

Uno spessimetro di buona qualità ti consentirà di ottenere misurazioni con la precisione accettata in un determinato lavoro. Molto spesso, gli strumenti sono realizzati in resistente acciaio inossidabile. È meglio se il materiale è resistente e di alta qualità. Sfortunatamente, gli spessimetri in acciaio inossidabile non saranno adatti per misurazioni molto precise poiché questo materiale si espande quando esposto al calore.
Per misurazioni che richiedono una precisione molto elevata, saranno più adatti spessimetri in ottone, che sono durevoli e allo stesso tempo molto meno suscettibili all'espansione termica. Anche la scala individuale è importante. A seconda delle tue preferenze, puoi ottenere spessimetri con scala metrica espressa in millimetri o scala anglosassone in pollici. Il numero di fogli negli spessimetri può variare da una dozzina a diverse dozzine.
Più foglie, più precisa sarà la misurazione. Possono essere piatti o curvi. I più comuni sono gli spessimetri da 10 e 20 cm. Quelli più lunghi ti permettono di raggiungere luoghi difficili da raggiungere. Quelli più corti, d'altra parte, saranno meno suscettibili alla deformazione.

* Campi obbligatori
Aggiungi commento