Valuta articolo:

Stai pensando se prendere un a sega a disco o un seghetto a spirale? Non si può dire con precisione quale sii migliore o più pratico. Bisogna però soffermarsi su entrambi i dispositivi e scoprire quali possibilità offrono e scegliere adeguatamente il tipo di utensile al lavoro da svolgere.

Cominciamo dal seghetto a spirale

 

La base del funzionamento di un traforo è la lama che si sposta in alto ed in basso. Basta impostare la base di guida sulla superfice lavorata e spostare il seghetto con movimenti fluidi. Cosa importante, con il seghetto a spirale possiamo eseguire qualsiasi taglio – non solo in linea retta. Con il seghetto possiamo tagliare tranquillamente dei archi ed altre forme. Per cominciare a lavorare con questo tipo di dispositivo basta un diametro d’apertura di 10mm. Lo svantaggio di questo tipo di lavoro è che con i materiali più spessi la lama si riscalderà di più è sarà meno resistente ai danni.

 

 

Alcuni dei trafori disponibili sul mercato possiedono una funzione aggiuntiva che offre la possibilità del sotto taglio. Grazie a ciò la lama lavora in un altro verso compiendo delle oscillazioni in avanti ed indietro – questo tipo di taglio permette di lavorare il materiale più in fretta ma con meno precisione. Bisogna quindi ricordarsi, che la qualità del taglio è data dalla velocità.

 

La precisione del nostro lavoro sarà maggiore se avremo a disposizione l’aspirazione della polvere e trucioli. Alcuni modelli sono dotati di un’estremità speciale che permette di collegare un apparecchio esterno per l’aspirazione – ad esempio un aspirapolvere universale. Ciò garantisce una visione migliore della linea del taglio. Grazie a lame specialistiche possiamo lavorare non solo il legno ma anche i materiali come acciaio e plastica o altri materiali sintetici.

 

Seghe a disco – perché?

 

Se parliamo delle seghe a disco, allora l’elemento di taglio è il disco da taglio. Ciò ha i suoi lati positivi e negativi. Il disco permette di tagliare solamente in linea retta. In pratica fa in modo, che non possiamo sbagliare nel fare una linea troppo ondulata. In più la sega a disco è dotata di un motore più efficiente il quale offre una potenza maggiore. Il tutto fa si, che il taglio di un dato materiale è più veloce e preciso. La qualità del taglio è influenzata anche dal numero dei denti – più denti ci sono sul nostro disco è più preciso sarà il nostro taglio.

 

 

Le seghe a disco sono indirizzate principalmente ai lavori con il legno, ecco perché una soluzione utile sarà la possibilità di regolare l’angolo e la profondità lavorativa. Questa funzione permette di tagliare il materiale ad una certa profondità, cosa molto importante quando si vuole unire dei elementi in legno.
Riassumendo, sia il seghetto a spirale che la sega a disco possiedono delle funzioni ben definite e delle soluzioni tecniche. La scelta del utensile giusto è data dal tipo di lavoro, che vogliamo svolgere.

Produttori correlati al negozio Rotopino.it:
* Campi obbligatori
Aggiungi commento