Le piante bulbose sono una bella decorazione per il giardino. Ci sono molte specie da scegliere che fioriscono dalla primavera all'autunno. Tuttavia, perché possano mostrare il loro fascino, hanno bisogno delle giuste condizioni. Questo vale non solo per la loro posizione in relazione al sole e all'irrigazione, ma anche per una sapiente messa a dimora.

compra in Rotopino.it
Set di piccoli attrezzi da giardinaggio Gardena combisystem
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
5 giorni
38 IVA inclusa
Piantatrice a bulbo IDEALE Cellfast C 40-261
GIACENZA
2 pz.
spedizione
consegna
5 giorni
14 IVA inclusa

L'acquisto del giusto materiale da piantare è fondamentale. I bulbi devono essere duri, sodi, avere un colore uniforme e nessun segno di malattia o muffa. È anche una buona idea scegliere i più grandi perché cresceranno in una pianta più grande. Quando si tratta di specie, la scelta è davvero enorme - aglio ornamentale, tulipani, narcisi, crochi, gladioli, giacinti, gigli, zaffiri, tuberose, ranuncoli e iris sono solo alcuni dei tanti bei fiori. La giusta scelta delle piante in termini di data di fioritura, colore, altezza e requisiti del sito è la chiave per creare un giardino delizioso.

 

La stagione per piantare i bulbi decorativi inizia alla fine di agosto e di solito dura fino a ottobre, anche se naturalmente molto dipende da quali sono le previsioni del tempo per il periodo in questione. Prima di tutto, non si dovrebbe piantare se c'è già il gelo. Di solito si accetta che dovrebbero essere nel terreno 6 settimane prima dell'arrivo del freddo. I bulbi hanno bisogno di un periodo di raffreddamento prima di poter fiorire con successo. Ecco perché l'autunno è il momento migliore per fare questo tipo di piantagione.

Il terreno in cui devono essere piantati i bulbi di fiori deve essere permeabile e ricco di humus. Il primo passo è quello di diserbare l'area dove le piante saranno collocate. Poi allentare e livellare il terreno e, se necessario, mescolarlo con altro terreno. L'argilla pesante può essere lavorata con la sabbia. Il compost può anche essere aggiunto per l'arricchimento. Se il tuo giardino è in una zona sabbiosa, aggiungi un substrato più compatto che trattiene meglio l'acqua. Una piccola quantità di umidità è necessaria affinché le piante si sviluppino correttamente.
Vale anche la pena di tenere presente il giusto livello di pH. La maggior parte dei bulbi richiede un terreno alcalino di circa pH 7, anche se i gigli, per esempio, preferiscono una reazione acida. È anche bene prestare attenzione al fatto che l'acqua eccessiva si accumuli nel luogo di piantagione, il che può causare malattie fungine e marciume. I bulbi da fiore sono piantati a una profondità pari a tre volte la loro altezza, quindi più sono grandi, più basso è lo strato di terreno in cui devono essere messi. È una buona idea coprire il sito di piantagione con canne, cioè rami di conifere, per l'inverno. Solo sopra i -5 gradi Celsius questo strato protettivo può essere rimosso.

 

Piantare i bulbi può essere fatto non solo direttamente nel terreno, ma anche nei vasi. Questa soluzione permette di diversificare la disposizione del vostro giardino. Tutto quello che dovete fare è mettere uno strato di argilla espansa - circa 5 cm - sul fondo del vaso e riempire il resto del vaso con terriccio universale. I bulbi da fiore in vaso sono piantati a una profondità inferiore a quella della terra.
Una soluzione interessante è quella di piantare a strati - i bulbi più grandi e con la fioritura più recente (per esempio i tulipani) vengono piantati più in profondità, seguiti da uno strato di terra, poi i bulbi con una fioritura leggermente più rapida (per esempio i narcisi) e un altro strato di terra, in modo che le piante più precoci (per esempio i crochi) vengano messe in cima. Uno strato di compost può essere messo sopra. In questo modo, si ottiene una decorazione varia che decorerà il vostro giardino con fiori attraenti per molto tempo.
Durante il periodo invernale è importante proteggere adeguatamente il vaso. I bulbi piantati nel terreno sono ben protetti dal gelo, ma le pareti sottili del vaso non sono altrettanto protettive. Per questo motivo, è consigliabile isolare il vaso, ad esempio coprendolo con polistirolo o cartone. Se il vaso non è grande, puoi anche metterlo in una buca nel terreno che toglierai in primavera. E non dimenticate di annaffiarlo - il terreno deve essere sempre leggermente umido, ma non bagnato.

Quando si pianta direttamente nel terreno, vale la pena pensare a cestini speciali. Hanno molti vantaggi che facilitano la coltivazione di questo tipo di piante. Prima di tutto, proteggono dal morso di talpe, arvicole e altri animali, quindi non c'è il rischio che gli animali selvatici danneggino o distruggano completamente un tulipano o un giacinto. Inoltre, i cesti sono ottimi per rendere più facile scavare e ripiantare le piante in seguito. Inoltre, le loro pareti traforate drenano efficacemente l'acqua in eccesso. Possono essere riutilizzati molte volte, quindi è un acquisto per gli anni a venire.
Una vanga o una piccola pala da giardinaggio sarà probabilmente associata alla semina nel terreno. Tuttavia, c'è uno strumento speciale che è stato sviluppato con questo in mente - la piantatrice di bulbi. Funziona particolarmente bene in terreni leggeri e permeabili. Può anche essere usato quando si ripiantano o quando si separano i bulbi che devono diventare altri fiori. Le fioriere hanno spesso dei misurini che aiutano a posizionare i bulbi alla profondità desiderata.

Aggiungi commento
* Campi obbligatori