Lavorare in un cantiere richiede l'uso di calzature adeguate che proteggano i piedi del dipendente da forature, urti e dagli effetti dei prodotti chimici da costruzione. Calzature antinfortunistiche e da lavoro di buona qualità non solo aumentano la sicurezza in cantiere, ma sono anche comode, resistenti e garantiscono un'adeguata circolazione dell'aria. Nei negozi fissi e online troverai molti modelli di scarpe da lavoro che differiscono non solo per forma e dimensioni, ma anche per ambito di protezione, tipo di costruzione e rischi da cui proteggono. Calzature scelte in modo improprio, pesanti, troppo strette o troppo larghe fanno sì che i dipendenti rinunciano a questa importante protezione, che in caso di incidente può finire tragicamente. In questo articolo imparerai come scegliere scarpe da lavoro per cantieri in modo che siano funzionali, comode e resistenti nelle difficili condizioni prevalenti nei cantieri.

compra in Rotopino.it
Scarpe, 43, CE Neo 82-024
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
6 giorni
48,80 IVA inclusa
Sandali di pelle D1 dimensione 43 Dedra BH9D1-43
spedizione
consegna
> 15 giorni
34,66 IVA inclusa
Le scarpe da lavoro sono suddivise in tre categorie, che differiscono per design e proprietà protettive. Le calzature da lavoro (O) sono destinate al lavoro in cui non è necessaria la protezione della punta, ma solo per proteggere il piede dagli infortuni sul lavoro. Grazie alla sua costruzione, le scarpe antinfortunistiche (P) forniscono una protezione aggiuntiva delle dita dei piedi contro gli impatti con un'energia fino a 100 J. La parte anteriore di tali scarpe è rinforzata grazie ai puntali incorporati in materiale duro e resistente. Le calzature di sicurezza (S) sono le più resistenti agli urti. Resiste al doppio dell'energia d'impatto rispetto alle scarpe di sicurezza.  
 

Ogni dipendente deve essere dotato di scarpe da lavoro che gli garantiscano il massimo livello di protezione durante le attività svolte. Le proprietà protettive delle scarpe da lavoro sono definite da tre standard: EN ISO 20345, EN ISO 20346 ed EN ISO 20347. Seguendo la classificazione e le tue esigenze, puoi facilmente scegliere la calzatura migliore per te.

Secondo la norma EN ISO 20347, le scarpe professionali sono suddivise in cinque categorie, ognuna delle quali ha le caratteristiche della precedente e una proprietà aggiuntiva che migliora la qualità del prodotto. Categorie di scarpe professionali:

  •     01 - calzature con tacco incorporato che assorbe gli urti; resistente agli idrocarburi e al gasolio, con effetto antielettrostatico;
  •     02 - è anche impermeabile;
  •     03 - inoltre, la loro suola è resistente alle forature;
  •     04 - ha proprietà antistatiche e impermeabili;
  •     05 - ha un rinforzo della suola aggiuntivo che protegge dalle forature.

La norma EN ISO 20346 divide le scarpe di sicurezza in sei categorie, ciascuna delle quali è migliorata rispetto alla precedente. Possiamo suddividere le scarpe antinfortunistiche nelle seguenti categorie:

  •     PB - calzature con punta, che assorbono energia fino a 100 J, resistenti a solventi, oli e benzina;
  •     P1 - antistatico con assorbimento di energia del tallone incorporato;
  •     P2 - calzature impermeabili;
  •     P3 - resistente alle forature;
  •     P4 - ha proprietà antistatiche, è impermeabile;
  •     P5 - è inoltre resistente alle forature.

Secondo la EN ISO 20345, le calzature di sicurezza sono suddivise in sei categorie. Ogni categoria successiva ha anche le proprietà della precedente. Divisione scarpe di sicurezza:

  •     SB - calzature con punta che assorbe energia fino a 200 J; ha uno spesso strato esterno che fornisce una migliore protezione contro i danni meccanici;
  •     S1 - calzatura antistatica, ha una suola antiscivolo, assorbe energia nella zona del tallone;
  •     S2 - calzature impermeabili per almeno un'ora;
  •     S3 - con suola resistente alle forature;
  •     S4 - dotato di suola antiscivolo;
  •     S5 - calzature resistenti alle forature.

Quando si scelgono le scarpe da lavoro per un cantiere, è necessario prima definire le proprietà che devono avere, nonché il tipo di calzatura. Nel lavoro di un operaio edile funzioneranno bene stivali e scarpe con puntale, sottopiede antiperforazione, antiscivolo, impermeabile e resistente all'assorbimento d'acqua. Le scarpe da lavoro per il cantiere dovrebbero fornire non solo sicurezza, ma anche comfort e praticità d'uso, indipendentemente dalle condizioni prevalenti nel cantiere.
Nei cantieri edili, puoi spesso imbatterti in unghie sporgenti, che sicuramente perforeranno le normali scarpe che vengono indossate ogni giorno. Pertanto, le suole delle scarpe da lavoro devono essere spesse e realizzate con materiali appropriati. Le più comuni sono le plastiche come il poliuretano (PU) e la gomma nitrilica (NITRILE). Il primo è caratterizzato da una resistenza termica fino a 100oC, è durevole e resistente ai danni. L'utilizzo di un doppio strato di poliuretano (PU / PU o PU2D) rende la suola ancora più resistente alle forature. Alcuni modelli di scarpe da lavoro sono costituiti da due strati. Il primo è in gomma nitrilica resistente a fattori chimici e il secondo - quello interno, resistente ai danni meccanici, in poliuretano. I materiali di cui è composta la parte superiore della scarpa da lavoro sono altrettanto importanti. Molto spesso si tratta di plastica, materiali tessili (ad es. Softshell) o pelle. A volte vengono utilizzate combinazioni di materiali diversi. La pelle è il materiale più durevole, resistente e confortevole. I materiali tessili forniscono un'adeguata ventilazione e proprietà termiche della scarpa. Le plastiche, invece, consentono di ottenere proprietà specifiche che migliorano il comfort di utilizzo e la resistenza delle calzature ai fattori esterni. Le scarpe da lavoro devono essere dotate di un sottopiede appropriato che si adatti al piede e sia resistente a temperature, forature e abrasioni.
In alcuni lavori, le scarpe da lavoro dovrebbero anche avere proprietà aggiuntive, ad esempio quando il lavoro si svolge a basse temperature, è spesso necessario utilizzare calzature coibentate aggiuntive se il lavoratore è a contatto con l'elettricità - scarpe da sovratensione. Il criterio di selezione di base dovrebbe sempre essere quello di adattare le calzature alle condizioni e ai rischi di un luogo di lavoro specifico. I lavoratori indossano scarpe da lavoro per molte ore, quindi vale la pena assicurarsi che siano comode e della taglia giusta. Se opprimono e sfregano le gambe, il dipendente si dimetterà rapidamente dall'indossarle, il che può avere gravi conseguenze in caso di incidente, che è facile trovare nei cantieri.
Una corretta manutenzione delle scarpe da lavoro ha un impatto sulla costruzione del prodotto e ne migliora il comfort di utilizzo. Prima del primo utilizzo, vale la pena proteggere le scarpe con un'impregnazione speciale selezionata per il tipo di materiale con cui sono realizzate le scarpe. È anche importante pulire regolarmente le scarpe, seguendo le raccomandazioni del produttore. La corretta cura e manutenzione delle calzature fa sì che durerà per anni senza paura di perdere le loro proprietà. Calzature da lavoro adeguate per il cantiere dovrebbero essere l'attrezzatura necessaria per ogni costruttore. Le persone che lavorano nei cantieri sono esposte a numerosi pericoli e le calzature specializzate aiutano a evitarne alcuni.
* Campi obbligatori
Aggiungi commento