L'installazione di luci con rilevatori di movimento aumenta la sicurezza in una determinata area o edificio, aumenta il comfort e fa risparmiare energia. Vi spieghiamo quali sono i diversi tipi di rilevatori di presenza, come funzionano e dove è meglio installarli.

compra in Rotopino.it
Sensore di movimento 1200W 360gradi ZONA JQ-37-W bianco Kanlux
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
5 giorni
16,80 IVA inclusa
Rilevatore di movimento 1000W 180st. ALER JQ-30-W bianco Kanlux
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
5 giorni
16,80 IVA inclusa
Rilevatore di movimento 1200W 165gradi ALER JQ-30-B IP44 nero Kanlux
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
5 giorni
16,80 IVA inclusa
Rivelatore di movimento a 180 gradi IP65 1200W nero Orno
GIACENZA
>10pz.
spedizione
consegna
5 giorni
20,80 IVA inclusa
26,80 IVA inclusa
26,40 IVA inclusa

Che cos'è un rilevatore di movimento?

 

Un rilevatore di movimento è un ottimo modo per risparmiare elettricità e aumentare la sicurezza della casa o dell'azienda. Si tratta di piccoli dispositivi che vengono montati a parete o a soffitto, quasi invisibili. Non rovinano l'aspetto di una stanza, di un corridoio o di una facciata, perché non sono troppo appariscenti. Questo dispositivo rileva i movimenti nelle sue vicinanze, a una distanza prestabilita.
Il funzionamento del rilevatore di presenza è legato a diverse tecnologie, che verranno illustrate di seguito. È importante notare che questo dispositivo può essere utilizzato in due modi. Collegando il rilevatore a un sistema di allarme, l'allarme scatta quando una persona non autorizzata entra nell'area di funzionamento del rilevatore e, oltre ad attivare segnali acustici, invia automaticamente un segnale, ad esempio, a un istituto di vigilanza o ad altri servizi.
L'installazione di un'illuminazione con rilevatore di movimento, invece, consentirà di accendere automaticamente alcune lampade all'interno o all'esterno dell'edificio. Si tratta di una soluzione molto conveniente, utilizzata sempre più spesso in case, condomini, edifici pubblici e aziende, che consente di ridurre le bollette elettriche.

Come funzionano i rilevatori di movimento?

 

Le prestazioni di un particolare rilevatore di movimento dipendono dalla tecnologia con cui è realizzato. I tipi di rilevatori più diffusi oggi sono:

 

  • Passivi - funzionano con la luce infrarossa, rilevando la variazione di radiazione nell'area che coprono. In pratica, questo significa che i rilevatori passivi di presenza sono sensibili alle variazioni di temperatura - gli esseri umani hanno una distribuzione caratteristica della temperatura in tutto il corpo (ad esempio, gambe più fredde, testa più calda), quindi i dispositivi più avanzati sono persino in grado di distinguere tra animali e umani. Il ruolo chiave nell'installazione dei sensori passivi è l'altezza a cui devono essere collocati, poiché reagiscono meglio agli oggetti che appaiono perpendicolarmente nel loro raggio d'azione
  • Attivi - chiamati sensori a microonde o radar. Utilizzano le onde elettromagnetiche con l'effetto Doppler per rilevare il movimento. Un sensore di movimento di questo tipo invia microonde tramite un trasmettitore, che vengono poi riflesse da un ostacolo come una parete o il pavimento e ritornano al ricevitore. Una distorsione delle lunghezze d'onda indica che un oggetto è entrato nel campo del rilevatore. L'illuminazione con un rilevatore di movimento a microonde è la più sensibile e precisa. Cattura il movimento anche attraverso gli ostacoli (ad esempio, il vetro)
  • Doppio - ha due percorsi di rilevamento: infrarossi e microonde, ovvero una combinazione dei due metodi di rilevamento del movimento di cui sopra. I rilevatori di presenza doppi reagiscono quando l'allarme proviene da due linee di rilevamento, il che li rende in grado di combinare i vantaggi dei rilevatori passivi e attivi e li rende i più resistenti ai falsi allarmi.

 

La maggior parte dei rilevatori di movimento, abbinati all'illuminazione, può funzionare in parallelo con le luci accese. Scegliendo di installare dei sensori, non ci si limita a spostarsi nella loro area per avere una fonte di luce, ma si può semplicemente accenderli per un periodo di tempo più lungo.

 

Dove installare un rilevatore di movimento?

Un altro criterio per suddividere i rilevatori di movimento è l'uso interno o esterno. Alcuni modelli sono progettati per l'uso all'interno dell'abitazione, mentre altri sono progettati per essere montati a parete o a soffitto all'esterno dell'edificio.
Se volete aumentare la sicurezza e la protezione contro le effrazioni, vale la pena di installare un rilevatore di presenza esterno. La semplice accensione della luce dissuade molti ladri: i ladri sono ben visibili e l'accensione delle lampade attira l'attenzione dei proprietari. Il vantaggio di questo metodo per i residenti di una proprietà è che illumina il percorso verso casa.
Chi vuole risparmiare sulla bolletta elettrica dovrebbe installare dei rilevatori di movimento all'interno della casa (ad esempio nei corridoi) o nell'edificio (ad esempio nelle scale, nei passaggi). Questa soluzione funziona bene anche nelle sedi aziendali o in altri grandi edifici, attraverso i quali passano molte persone ogni giorno. In questi luoghi è impossibile controllare lo spegnimento regolare della luce dopo che una persona lascia la stanza.
L'illuminazione con rilevatori di movimento è particolarmente diffusa anche nelle toilette pubbliche. È estremamente comodo ed efficace installare dei sensori negli armadi: quando la porta viene aperta, l'illuminazione a LED si accende automaticamente. Questo tipo di illuminazione per mobili in cucina e in bagno è molto popolare.
Vi invitiamo a visitare il nostro negozio che offre una varietà di rilevatori di movimento adatti a diverse esigenze e requisiti. Si trovano modelli passivi e attivi, con un ampio raggio di rilevamento (anche a 360 gradi) e per uso interno ed esterno.

Aggiungi commento
* Campi obbligatori